OCCUPAZIONE

Sit-in degli operatori ecologici ad Agrigento, a rischio 50 posti di lavoro

di
Agrigento, Economia

AGRIGENTO. «Nessuno dell' amministrazione comunale, al contrario di quanto annunciato, ci ha convocato». Lo scrive Alfonso Buscemi, segretario generale della Cgil Funzione pubblica. E lo scrive perché, mancando il tavolo di concertazione, i sindacati confederali vanno avanti per la propria strada.

Nella tarda mattinata di oggi sarà, dunque, sit-in di protesta - dinanzi a palazzo dei Giganti - da parte degli operatori ecologici di Agrigento. Padri di famiglia che temono per il loro futuro occupazionale.

Un futuro che sembra essere messo sempre più a rischio dal progetto dell' amministrazione comunale di attuare la cosiddetta "diminuzione del quinto d'obbligo" nell'appalto del servizio di igiene ambientale. A rischio ci sono dunque 45 posti di lavoro, se non addirittura 50.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati