LAVORO

Netturbini a rischio ad Agrigento: verso la mobilitazione

di

AGRIGENTO. Era stato fissato per oggi. Ancora una volta, per tenere accesi i riflettori sui 45 o addirittura 50 netturbini che rischiano il posto di lavoro. Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil della Funzione pubblica avevano organizzato per questa mattina, nelle ultime ore di ogni turno lavorativo, un sit -in davanti al Municipio di Agrigento. Ieri, però, la manifestazione di protesta è stata ufficialmente spostata a martedì.

I sindacati hanno accolto l' invito della Questura di Agrigento che ha chiesto di evitare che si sovrapponessero due iniziative nello stesso luogo ed alla stessa ora e cioè la manifestazione di protesta degli operatori ecologici e la «Giornata contro la violenza alle donne».

«Spostiamo tutto di qualche giorno - ha spiegato il segretario generale della Cgil Funzione pubblica, Alfonso Buscemi - e martedì saremo davanti al Municipio anche perché, ad oggi, nessuno dell' amministrazione comunale, al contrario di quanto annunciato, ci ha ricevuto.

+DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook