IL CASO

Rifiuti, ad Agrigento le tasse saranno più pesanti

di
rifiuti, tasse, Agrigento, Politica

AGRIGENTO. Il "caos dei rifiuti" costerà caro ad Agrigento. Conferenza stampa congiunta, da una parte il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, dall' altra l' assessore al ramo, Mimmo Fontana. Numeri, strategie e tanto altro: Agrigento chiede chiarezza. «La gestione dei rifiuti negli ultimi tempi e stata scellerata e sbagliata». Esordisce così Fontana. Il disservizio potrebbe trasformarsi in tariffa. Tradotto in cifre, vuol dire: 193 mila euro in più per il trasporto e 230 alla voce oneri di discarica. Con questi numeri alla fine dell' anno si arriverebbe a circa un milione di euro. Uno spostamento rispetto alla Tari approvata in Consiglio del tutto importante. Sindaco e assessore si stanno attrezzando per scongiurare ciò. «Noi - dice Fontana -vogliamo il bene dei nostri cittadini. Abbiamo dato mandato agli uffici di tutelare i nostri cittadini.

Si sta predisponendo un ricorso al Tar. I costi aggiuntivi sono dovuti all' emergenza prodotta da tutta una seria di proposte, a mio dire, scellerate. Dall' ordinanza del sette giugno, sono passati appena tre mesi. Tutto questo ha prodotto dei costi maggiori. Le cifre? 193 mila euro di trasporto e 230 mila euro di oneri. Tutto questo proiettato da qui alla fine dell' anno, produce un aumento di un milione di euro. Queste cifre rischiano di gravare sulle tasche degli agrigentini.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati