Dalla Valle dei Templi al porto di San Leone, "Notre Dame" cambia scenario

AGRIGENTO. Il teatro Valle dei Templi emigra. Dal cuore della città greca a San Leone, dal front tempio della Concordia a fronte mare. Dall'area archeologica al porticciolo turistico. Il sipario del Notre Dame de Paris, attesissimo spettacolo, in programma il 28 luglio per essere replicato anche nei giorni 29 e 30, si alzerà in uno scenario insolito quale quello dell' area antistante il molo di ponente all' interno del porticciolo turistico di Agrigento.

Una migrazione "necessaria" come spiegano gli organizzatori: «Purtroppo - dicono - nelle aree demaniali all' interno del parco archeologico di Agrigento per via dell' assenza di un piano Parco, non ci e stato permesso di realizzare un allestimento stabile e questo ha fatto sì che il teatro Valle dei templi venisse allestito per qualche anno a piana San Gregorio per poi essere trasferito a Casa Pantalena e addirittura nell' anno 2003, in occasione dello spettacolo di Zelig, nei campetti sportivi dello Sportvillage in zona Villaggio Mose».

© Riproduzione riservata