L'INIZIATIVA

Una marcia per dire no alla mafia nell'Agrigentino

di

RAFFADALI. Si chiama «In marcia per ricordare...per dire no alla mafia», la nuova edizione della manifestazione organizzata dal Comune di Joppolo Giancaxio con il Comune di Raffadali e con la collaborazione delle scuole locali, con Libera, le asssociazioni di volontariato, ambientaliste e del sociale e con il patrocinio della presidenza dell’Assemblea regionale siciliana.

La data scelta quest’anno, è quella dell’11 aprile prossimo. Il raduno dei partecipanti è fissato alle 8 di lunedì in piazza progresso a Raffadali con il saluto del sindaco Cuffaro e l’avvio del corteo in direzione di Joppolo Giancaxio che dista pochi chilometri. Intorno alle 10 l’arrivo al paese di Joppolo nella piazza principale per il ricordo alle vittime innocenti delle mafie. Ci saranno gli interventi del sindaco di Joppolo Peppe Portella e di quello di Licata Angelo Cambiano, dei rappresentanti della Consulta studentesca e ancora, del provveditore agli studi Raffaele Zarbo, del cardinale Francesco Montenegro e del presidente della commissione regionale antimafia Musumeci.
Intorno alle 11, il programma prevede un dibattito all’anfiteatro di Joppolo con gli interventi del magistrato Alessandra Vella, del prefetto di Agrigento Nicola Diomede e del vescovo di Noto Antonio Staglianò.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook