IL CASO

Licata: furti di rame, ripristinate alcune utenze

di

LICATA. Proseguono a ritmo serrato i controlli delle forze dell'ordine tesi a scongiurare il ripetersi dei furti di rame. La questione è nota: nell'ultimo mese i ladri di "oro rosso" hanno letteralmente razziato il territorio, colpendo soprattutto nelle contrade Casalicchio, trazzera Piazza Armerina, Sabuci, Mintina etc. Sono stati rubati, secondo quanto reso noto dall'Enel, ben 16 chilometri di cavi della corrente elettrica, e ben 187 utenze (tra le quali molte aziende) sono rimaste al buio, subendo danni molto ingenti.

Carabinieri e polizia hanno intensificato gli interventi nelle aree di campagna, impiegando uomini e mezzi nel tentativo di bloccare un fenomeno che rischia di mettere in ginocchio l'intera economia licatese.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X