LEGA PRO

Akragas, tre squilli per stordire la Lupa Castelli

di

AGRIGENTO. Nessun errore nell'approccio e nella gestione della partita: la fame dell'Akragas di tornare al successo dopo la sconfitta in casa della Juve Stabia spazza via tutto. La Lupa Castelli Romani conferma di essere del tutto inadeguata alla categoria ma ha il merito di lottare con agonismo, a tratti persino eccessivo.

L'Akragas ha l'intelligenza di mettere subito pressione agli avversari. Sbloccare il risultato subito può fare la differenza. La formazione di Pino Rigoli, che ridisegna le corsie della difesa con Grea e Capuano, ci mette appena quattro minuti per andare in vantaggio. Prima ci si avvicina con Zibert che, al 2', alza troppo un pallonetto. Poi il solito Di Piazza, da due passi, appoggia in rete un pallone che l'impacciata difesa laziale ha fatto scivolare fino al centro dell'area dopo un calcio d'angolo.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X