GUARDIA COSTIERA

Controlli sulla filiera della pesca, 4 denunciati nell'Agrigentino

PORTO EMPEDOCLE. Circa 70 sanzioni amministrative per un totale di oltre 20.000 euro, 4 persone denunciate, sequestrati un'imbarcazione da traffico, 250 metri di reti da posta, un verricello, e 20 chili di pesce.

E' il bilancio dei controlli della Guardia Costiera di Porto Empedocle sulla filiera della pesca: mercati rionali, centri di distribuzione, pescherie, mense aziendali, ristoranti, mezzi di trasporto di prodotti ittici. Tre sanzioni amministrative per violazione di norme in tema di tracciabilità ed etichettatura (di importo da 1.166 euro a 1.500 euro) sono state contestate ai titolari di due pescherie di Canicattì ed una pescheria di Naro.

Una sanzione da 1.000 euro per uso di attrezzi da pesca professionale non consentiti è stata fatta a un pescatore abusivo di P. Empedocle. Due sanzioni da 1.500 euro sono state comminate ad altrettanti venditori ambulanti di prodotti ittici di Agrigento per violazione di norme in tema di rintracciabilità. Quattro sanzioni amministrative a carico del proprietario di un'imbarcazione da traffico, in disarmo e priva di documenti di bordo, impiegata per la pesca senza la prescritta licenza. Infine i titolari di un ristorante di S. Leone (Agrigento) e di un ristorante-pub di Castrofilippo sono stati denunciati alla Procura per frode in commercio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X