SANITA'

Punto Nascite di Licata, oggi un vertice all’Asp

di
Ad annunciare l’incontro è stato, ieri, il primo cittadino di Licata

LICATA. E’ in programma per stamani, ad Agrigento, un confronto tra il direttore generale dell’Asp 1 Salvatore Diego Ficarra ed il sindaco di Licata Angelo Cambiano. All’ordine del giorno il Punto Nascite del San Giacomo d’Altopasso, chiuso la sera del 31 dicembre perché la deroga inviata dal Ministero della Salute, tramite l’assessorato regionale alla Sanità, prevede una serie di prescrizioni, tra cui l’attivazione della guardia attiva per 24 ore al giorno.

Ad annunciare l’incontro è stato, ieri, il primo cittadino di Licata. “Con il direttore generale dell’Asp – ha comunicato Angelo Cambiano – affronteremo l’argomento “potenziamento del Punto Nascite di Licata”, considerato che la deroga alla chiusura, arrivata il 31 dicembre scorso, è subordinata proprio al potenziamento. Siamo certi – ha concluso il sindaco – di trovare grande disponibilità, come sempre, e siamo fiduciosi”. Il Punto Nascite dal 31 dicembre è chiuso e già il primo dell’anno due donne ricoverate qualche giorno prima al San Giacomo d’Altopasso, perché prossime al parto, sono state dimesse ed hanno dovuto raggiungere altri ospedali. Così come è accaduto ad altre puerpere che, visto lo stop al reparto, sono state costrette a scegliere, negli ultimi due giorni, altri presidi per mettere al mondo i loro figli. Sulla chiusura del Punto Nascite è intervenuto di nuovo, ieri, il Tribunale per i diritti del malato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X