IL CASO

Discarica di Siculiana affollata, file lunghe chilometri

di

SICULIANA. Era già successo lo scorso mese di agosto, quando per la concomitante chiusura di alcune discariche siciliane, tutta l'affluenza si concentrò sull'impianto di Siculiana con disagi importanti e ripercussioni sensibili proprio sugli utenti dell'agrigentino, capoluogo in testa. Adesso sta accadendo di nuovo.

Dall'inizio di questa settimana infatti, file chilometriche e rischio di allungamento dei turni di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani per Agrigento e per gli altri comuni serviti dalle ditte del Raggruppamento temporaneo di imprese, Iseda, Sea e Seap.
La criticità, così come si era verificato lo scorso mese di agosto, è la conseguenza dell'alto numero di mezzi che conferiscono i rifiuti nella discarica di contrada Materano fra Siculiana e Montallegro, un numero aumentato proprio nei giorni scorsi, dopo la chiusura dell'impianto di Messina.

Le imprese Rti hanno già informato della problematica il Comune di Agrigento e tutti gli uffici preposti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X