LEGA PRO

Niente Esseneto per l'Akragas: a Trapani la gara col Catanzaro

di
Lo stadio non sarà pronto per il debutto casalingo, malgrado il completamento dei lavori mancano le autorizzazioni. Legrottaglie tenta il recupero di Almiron

AGRIGENTO. La corsa contro il tempo non è servita: lo stadio Esseneto non sarà pronto per il debutto casalingo dell' Akragas che dopo trenta anni è tornata in Lega Pro. La partita contro il Catanzaro si giocherà a Trapani ma - contrariamente all'ordinanza che era stata notificata alla società - lo stadio sarà aperto al pub blico e la dirigenza ha già fatto partire la prevendita.

La partita si sarebbe dovuta giocare senza pubblico per i segnali di ostilità che la tifoseria agrigentina aveva manifestato verso quella trapanese in occasione della sfida di Coppa Italia del 18 agosto contro la Vigor Lamezia che si è disputata al Provinciale. Tre tifosi sono stati denunciati e raggiunti da Daspo per avere rubato una bandiera granata all'esterno dello stadio.

Un'altra trentina stanno ricevendo in queste ore il provvedimento che vieta loro l' accesso all' interno degli stadi per alcuni cori ritenuti di particolare gravità. In ogni caso, alla luce anche dell'allontanamento dei presunti responsabili di quegli episodi, le autorità hanno dato il via libera a giocare con il pubblico. Per la città, comunque, è una grande delusione perché in pochi giorni sono stati completati i lavori di adeguamento dello stadio Esseneto alle norme federali e la gara è saltata solo per mancanza dei tempi tecnici ad ottenere le autorizzazioni. La certezza si è avuta ieri mattina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook