CANICATTI'

Era accusato di associazione mafiosa, viene assolto dopo 4 processi

Leone era stato condannato, in due gradi di giudizio, a 9 anni di reclusione. E' tornato però libero 2 anni fa dopo che la Cassazione ha annullato la sentenza con rinvio

CANICATTI'.  Un uomo di 45 anni, Vincenzo Leone di Canicattì (Ag), è stato assolto, dopo 4 processi, dall'accusa di associazione mafiosa. Leone era stato condannato, in due gradi di giudizio, a 9 anni di reclusione. E' tornato però libero 2 anni fa dopo che la Cassazione ha annullato la sentenza con rinvio.

La Suprema corte aveva invitato a "valutare meglio le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Calogero Rizzuto, Maurizio Di Gati e Giuseppe Sardino. Concluso l'appello bis, per Leone - rimasto coinvolto nell'inchiesta "Agorà" del dicembre del 2008 - sono state escluse responsabilità. Leone, secondo la Dda, avrebbe fatto parte della famiglia di Canicattì e avrebbe avuto un ruolo di rilievo nel potenziamento economico della cosca nel periodo in cui nella vicina Castrofilippo si stava realizzando il centro commerciale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X