RIFIUTI

Canicattì, accordo con la Sea: tagli per 700 milioni

di

CANICATTI'. Maggiore efficienza e minori costi. È quanto sono riusciti a raggiungere i responsabili dell'ufficio Ambiente del comune nell'ambito della rimodulazione del servizio di igiene ambientale che dovrà traghettare il comune fino all'espletamento della gara d'appalto per l'esternalizzazione del servizio, dal costo complessivo di oltre 7 milioni di euro. A fine settembre, infatti, scade l'affidamento temporaneo alla Sea - Iseda fatto dal comune nei mesi scorsi e adesso, in vista della proroga della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti alla stessa ditta privata, il comune è riuscito a "contrattare" la rimodulazione del servizio in termini molto positivi per le casse dell'ente e, più in generale, per l'efficienza complessiva dello stesso.

Infatti la riorganizzazione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti prevede, a fronte di un costo rimasto inalterato rispetto a quello sostenuto dal comune nel primo anno di gestione da parte della Sea - Iseda, un raddoppio dei mezzi e delle attrezzature che verranno messe a disposizione del cantiere canicattinese. Tutto questo, secondo le attese dell'amministrazione comunale, comporterà un sicuro miglioramento del servizio a tutto vantaggio dei cittadini. Fautore di questo risultato è il responsabile del settore Ambiente del comune, Paolo Adamo, che ha portato avanti la trattativa con la Sea - Iseda riuscendo, alla fine, ad ottenere importanti vantaggi per il comune.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook