LEGA PRO

Tirri non fa drammi per il ko: l’Akragas si salverà

di
La sconfitta di Matera non lascia scorie, ma tiene in ansia Capuano per l’infortunio. Rinviata la prossima gara col Monopoli, come quelle delle altre siciliane

AGRIGENTO. Inizia male il campionato dell'Akragas che si riaffaccia in Lega Pro dopo trenta anni. La sconfitta per 1-0 rimediata domenica in casa del Matera, in pieno recupero e quando sembrava che il punto potesse essere messo in cassaforte, va però in archivio senza drammi. Dopo il fischio finale l'allenatore Nicola Legrottaglie ha parlato di «partita equilibrata decisa da un episodio».

La rete dei lucani peraltro è arrivata per colpa di un errore del portiere Maurantonio che è rimasto abbagliato dal sole e non ha bloccato un pallone. «Se abbiamo tenuto il campo per 90 minuti contro una delle formazioni più accreditate per conquistare la serie B - commenta l'amministratore delegato Peppino Tirri - vuol dire che il nostro obiettivo di conquistare una salvezza senza troppi patemi d'animo è alla portata. Peraltro abbiamo affrontato una squadra che ha iniziato la preparazione tre settimane prima di noi». Qualcosa da rivedere e aggiustare, però, c'è nello scacchiere di Legrottaglie. Tirri lo individua nel reparto di attacco e punta l'indice anche su alcune assenze ritenute particolarmente pesanti.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook