AMBIENTE

Sciacca, una ditta di Caserta per rimuovere amianto

di
Critico Mandracchia: «Avviare la convenzione con una ditta specializzata e programmare doppi turni al centro comunale»

SCIACCA. È la ditta Econsult di Caserta che rimuoverà 20 tonnellate di amianto dal territorio saccense. Ha vinto la gara d'appalto per un importo di 36 mila euro. Il Comune ha individuato la ditta tra le due abilitate a partecipare a gare con il sistema Mepa.

Una opera solo nel Lazio e un'altra è quella alla quale il settore Ecologia ed impianti ha affidato i lavori. Nessun ribasso è previsto con questo sistema. Lo scorso anno era stata la ditta trapanese Edil Ambiente ad aggiudicarsi la gara per la rimozione di 23 tonnellate di materiale contenente amianto, in particolare lastre di eternit e vecchi contenitori.

L'ente ha speso, complessivamnete, 35 mila euro. Un'ipotesi valutata lo scorso anno dal Comune è stata quella di dare un contributo alla gente che deve smaltire l'amianto, una somma tra 50 centesimi e un euro al chilo, per abbattere notevolmente il costo rispetto ai 2 euro e 50 centesimi praticato dalle ditte che operano nel settore.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook