AGRIGENTO

Valle dei Templi, dopo 14 anni tornano le ruspe

di
I primi immobili ad essere abbattuti, ricadenti nella cosiddetta «zona A», saranno cinque villette, un ovile e alcune baracche di legno. Previsto un vasto spiegamento di forze dell’ordine.

AGRIGENTO. È previsto per questa mattina, l’arrivo delle ruspe nella Valle dei Templi di Agrigento dove si procederà all’abbattimento di otto immobili abusivi. Ad aggiudicarsi l’appalto bandito dal Comune di Agrigento, è stata, lo scorso mese di luglio, una ditta di Palma di Montechiaro per un importo di circa 80 mila euro.

I primi immobili ad essere abbattuti e ricadenti nella cosiddetta «zona A», quella ad indeficabilità assoluta, saranno 5 case, un ovile e alcune baracche in legno. Non si sa chi ci sarà questa mattina. Nessun comunicato ufficiale annuncia la presenza del sindaco Lillo Firetto o dell’assessore all’ambiente Domenico Fontana che è anche il segretario regionale di Legambiente, associazione da sempre grande sostenitrice delle demolizioni a partire da quelle del 2001, l’ultima volta che le ruspe sono entrate in azione.

Al Comune di Agrigento si è svolto nelle scorse ore un tavolo tecnico per mettere a punto gli ultimi dettagli dell’operazione. Previsto un vasto spiegamento di forze dell’ordine per tenere sotto controllo eventuali azionid i protesta dei proprietari e di mezzi di informazione che già nel 2001 hanno seguito, a livello nazionale, l’abbattimento di alcuni immobili.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook