AMBIENTE

Raccolta dei rifiuti a Favara, via libera all’appalto di sei mesi

di
Maggioranza e opposizione trovano l’accordo sul bando da due milioni. Giovedì l’apertura delle buste, in attesa della maxi gara che durerà sette anni

FAVARA. Tra suggerimenti, proposte e polemiche sul nuovo appalto della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani che dovrebbe impegnare un arco di tempo di sette anni e una spesa di circa 6 milioni di euro per ogni esercizio finanziario, maggioranza e opposizione hanno raggiunto un accordo.

Con una gara, sarà previsto un servizio temporaneo, limitato a sei mesi, per evitare il perpetuarsi delle ordinanze mensili del sindaco (in considerazione che si è in regime di prorogatio) e, in questo lasso di tempo, l’amministrazione spera di trovare le soluzioni più appropriate che possano soddisfare la più ampia platea dei consiglieri.

Il nocciolo della questione è che gli utenti favaresi non sono più in grado di pagare un servizio che, seppur ritenuto scadente, ha costi esorbitanti. Occorre, insomma tagliare, anche se la parte del leone la fa il personale dipendente delle ditte che assorbono circa il 70 per cento della spesa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook