TRIBUNALE

Droga a Porto Empedocle, una condanna

di
Assolti gli altri tre imputati a giudizio. Due anni e due mesi ad Alfonso Sanfilippo. Cade l’aggravante mafiosa

PORTO EMPEDOCLE. Tre assoluzioni e una sola condanna, quella del quarantatreenne Alfonso Sanfilippo al quale peraltro è stata inflitta una pena (due anni e due mesi di reclusione) largamente inferiore ai dodici anni e sei mesi proposti dal pm Rita Fulantelli. Salvatore Radio, 50 anni, Salvatore Miliziano, 26 anni, e Salvatore Di Betta, 35 anni, sono stati invece scagionati con varie formule. Questo l'esito del processo per i quattro imputati dell'inchiesta «Hardom» che non hanno scelto il giudizio abbreviato. La sentenza è stata letta ieri, poco dopo le 14,30, dal presidente della prima sezione penale Giuseppe Melisenda Giambertoni con i giudici a latere Michele Còntini e Agata Anna Genna.

I quattro imputati erano accusati di avere fatto parte di un'associazione a delinquere dedita al traffico di droga. Il pm della Dda Rita Fulantelli, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna di tutti. Dodici anni e sei mesi di reclusione erano stati proposti per Sanfilippo; dodici anni ciascuno per gli altri tre.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X