IL CASO

Rigassificatore ad Agrigento, polemiche senza fine

di

AGRIGENTO. Rigassificatore da realizzare entro l'anno: cala il gelo sulla politica agrigentina che ha da poco eletto sindaco l'ex amministratore del Comune, quello di Porto Empedocle, che ha dato il via al progetto. E col gelo, in piena estate, cala anche il silenzio. Bocche cucite, parole non dette. I fatti: il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato il documento di consultazione per la Strategia nazionale sul "Gas naturale liquido" e l'impianto di rigassificazioneche sarà realizzato a Porto Empedocle è stato in sostanza dichiarato di interesse strategico.

Significa che va realizzato. A prendere posizione è stato ieri il neo consigliere comunale del movimento Cinque stelle, Marcello La Scala che si è rivolto direttamente al sindaco Firetto. "Prima di giorno 6 luglio (data della prima riunione del Consiglio comunale, ndr) - sostiene La Scala - caro sindaco Lillo Firetto prenda posizione sul Rigassificatore. Da sindaco di Porto Empedocle è stato l'attore principale del "Si" affinchè il progetto andasse a buon fine, adesso da sindaco di Agrigento quale posizione prende? In campagna elettorale ha detto "rispetterò la volontà degli agrigentini".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X