MICROCRIMINALITA'

Furto in tabaccheria a Favara: è il secondo colpo in sette giorni

di

FAVARA. Tabaccherie nel mirino dei malviventi. Ormai è allarme sociale per i ripetuti furti, alcuni riusciti, qualcuno tentato, consumati ai danni dei titolari delle rivendite di tabacchi. L'ultimo in ordine di tempo si è verificato alle prime luci dell'alba di ieri mattina. Preso di mira quello che opera all'interno dell'area del distributore di benzina Q8 in viale Regione Siciliana, proprio di fronte allo stadio comunale "G. Bruccoleri".

Si tratta di undéjà vu in considerazione del fatto che proprio una settimana fa, il 13 giugno festa del patrono Sant'Antonio di Padova (anch'esso un giorno di sabato), con lo stesso modus operandi i ladri si erano introdotti nel locale trafugando stecche di sigarette e denaro contante. Il bottino di ieri, come quello della settima scorsa, ammonterebbe a circa 15 mila euro. Oltre ovviamente al danno alle strutture e ai costi per riparare la saracinesca e le vetrate. Il metodo è sempre identico.

Con la parte posteriore di un'autovettura di grossa cilindrata (questa volta è stata utilizzata una Mercedes molto probabilmente rubata) si fa pressione sulla saracinesca che viene fatta uscire dai binari. Un'ulteriore spinta ed è fatta. A questo punto i malviventi entrano nell'esercizio commerciale e, utilizzando un lenzuolo, lo riempiono di tutto quello che è a portata di mano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook