VERSO IL BALLOTTAGGIO

Ribera, apparentamenti e assessori: nodi ancora da sciogliere

di
I due candidati a sindaco Nenè Mangiacavallo e Carmelo Pace alla ricerca di alleanze

RIBERA. “Apparentamenti” e nomina degli assessori tengono ancora con il fiato sospeso gli elettori riberesi che aspettano di conoscere i risultati delle trattative febbrili in corso tra le liste e i due candidati alla carica di sindaco che hanno superato lo scoglio del primo turno di votazioni (Nenè Mangiacavallo e Carmelo Pace) e le liste e i candidati a sindaco ”fermati”. Diversi i nodi ancora da sciogliere. Per la nomina degli assessori c’è tempo fino ad oggi con la presentazione dei nominativi presso la segreteria del Comune, dove entro domani, domenica, potranno essere comunicati gli eventuali ”apparentamenti”.

In questo caso c’è grande attesa per capire che tipo di scelte faranno da un lato i vari bigs Serafino Mazzotta, Nino Tornambè e l’onorevole Margherita La Rocca, che in campagna elettorale con le liste del Partito Democratico e dell’UDC-Il Ponte hanno sostenuto la candidatura a sindaco di Giovanni D’Azzo, e dall’altro i vari Francesco Zambuto, Vincenzo Rossello e il deputato regionale Matteo Mangiacavallo che con la lista del Movimento 5 Stelle hanno sostenuto la candidatura a sindaco di Roberto Lino.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X