OCCUPAZIONE

Raccolta dei rifiuti a Canicattì, vertice sul futuro dei 57 lavoratori

di
Potrebbero presto transitare dalla Dedalo direttamente sotto il comando della Sap-Iseda, società che gestisce in via temporanea il servizio

CANICATTI'. Potrebbero presto transitare dalla Dedalo Ambiente direttamente sotto il comando della Sap - Iseda, società che gestisce in via temporanea il servizio di raccolta dei rifiuti, i 57 operatori impegnati nel servizio di igiene ambientale in città. E' questo l'orientamento comune che è emerso nel corso di un vertice che si è tenuto mercoledì pomeriggio al Comune ed al quale hanno preso parte i rappresentanti delle sigle sindacali di categoria, quelli dei lavoratori del cantiere canicattinese, il sindaco Vincenzo Corbo e l'assessore comunale al ramo Vincenzo Guarneri. Assente invece, nonostante fosse stato invitato a partecipare all'incontro, il liquidatore della Dedalo Ambiente Rosario Miceli.

La decisione di distaccare i lavoratori dalla Dedalo Ambiente alla Sap - Iseda è legata ad aspetti di carattere organizzativo rivolti ad una ottimizzazione del servizio. Infatti la realizzazione di questo passaggio consentirebbe all'impresa di poter comandare i lavoratori sostituendosi nei fatti a quello che fa attualmente il Comune, a cui è demandato il compito di organizzare il servizio dopo la decisione di cessare i rapporti con la Dedalo Ambiente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X