Licata, il Punto Nascite resta aperto: ok alla proroga

L’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, ha firmato il decreto con il quale concede una proroga all’Ostetricia

LICATA. Il Punto Nascite del San Giacomo d’Altopasso rimane aperto, almeno per ora. L’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, ha firmato il decreto con il quale concede una proroga all’Ostetricia. La decisione è stata adottata sulla scorta del fatto che l’attuale condizione dei collegamenti tra Licata, Agrigento e Canicattì, rende pericolosi i trasferimenti delle puerpere dal presidio cittadino a quelli degli altri due centri dell’Azienda sanitaria.

La statale 626 che collega Licata a Canicattì, infatti, è chiusa ormai dal 7 luglio scorso a causa del crollo del viadotto Petrulla. Quindi i due centri sono collegati dalla statale 123 che è stata “rispolverata” dopo la chiusura della 626, ma i tempi di percorrenza sono maggiori. La statale 115, che collega Licata ad Agrigento, inoltre non è in condizioni ottimali. A sollevare la questione dei collegamenti, ma anche quella delle autoambulanze del presidio licatese che sarebbero inadeguate, era stata la Cgil.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X