CARABINIERI

Rifiutano il trasferimento, tre migranti agli arresti a Favara

La protesta di undici nigeriani davanti alla caserma è degenerata in uno scontro fisico, costringendo i militari dell’arma a fermare i facinorosi

FAVARA. Non era mai accaduto in queste forme ma ieri a Favara i carabinieri della Tenenza di via Olanda sono stati bersaglio di un gruppo di migranti nigeriani ospitati in una struttura ricettiva ubicata sulla strada a penetrazione agricola tra Favara e Castrofilippo, fino a qualche anno fa adibita a sala ristorante. In undici si sono presentati all'ingresso della caserma per protestare contro il trasferimento in un'altra sede, individuata nel territorio di Canicattì, non essendo più agibile quella in cui avevano trovato momentaneo ricovero.

I militari hanno cercato di spiegare che le decisioni erano maturate altrove e che, comunque, il trasferimento era dettato da esigenze legate alla tutela degli stessi soggetti che occupavano l'alloggio. È seguita un'animata discussione sfociata anche in atti di violenza anche perché un carabiniere, all'apertura del cancello, è stato travolto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X