COMUNE

Elettromagnetismo, spenti ripetitori telefonici a Canicattì

di
Gli accertamenti nei confronti dell’impianto, costituito da diverse antenne, sono scattati a seguito di alcune segnalazioni fatte dai cittadini

CANICATTI'. «Produce emissioni elettromagnetiche oltre i limiti previsti dalla legge rappresentando un potenziale pericolo per la salute pubblica». Per questa ragione il sindaco ha firmato ieri una ordinanza contingibile ed urgente con la quale ha disposto l'immediata sospensione dell'utilizzo degli impianti di telefonia di una stazione mobile. Il provvedimento riguarda, in particolare, la stazione radio base denominata «Canicattì via Pirandello», ubicata in via Olanda, e di proprietà della compagnia di telefonia fissa e mobile Vodafone Omnitel.

Gli accertamenti nei confronti dell'impianto, costituito da diverse antenne che hanno il compito di trasmettere il segnale al telefono cellulare e ricevere il segnale trasmesso da quest'ultimo, sono scattati a seguito di alcune segnalazioni giunte al Comune da parte di alcuni residenti nelle vicinanze dell'immobile sul cui tetto è stata installata la stazione radio. Infatti quell'impianto, realizzato in una zona densamente abitata e prossimo a numerose abitazioni, non faceva dormire sonni tranquilli ai residenti delle vie circostanti proprio a causa delle possibili ricadute negative sulla salute.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X