OMICIDIO DELLA FAVARESE

Giovane agrigentina uccisa insieme al fidanzato: il racconto dell'amore di Teresa per la famiglia

di
I congiunti della giovane hanno espresso la volontà di tumulare il corpo della giovane ragazza al cimitero di Piana Traversa

FAVARA. Sono trascorsi poco più di due giorni dal barbaro omicidio di Teresa Costanza, la trentenne favarese impietosamente assassinata assieme al suo ragazzo all'esterno di una palestra di Pordenone dove poco prima avevano svolto una seduta di allenamenti, ma ancora parenti, amici e conoscenti non riescono a rendersi conto di quello che è successo e, soprattutto, non capiscono quale motivazione possa esserci alla base di un crimine così efferato che somiglia più ad un'esecuzione di matrice mafiosa. La magistratura friulana sta lavorando a 360 gradi ma chi conosce la ragazza è sicuro che lei non possa essere invischiata in operazioni torbide se non illecite. La sua fedina penale è, infatti, intonsa. Anche del ragazzo arrivano notizie improntate alla positività. Intanto, per Milano sono partiti tutti i parenti più stretti della ragazza.

E di parenti a Favara ne vivono tanti per il fatto che il papà della vittima, Rosario, emigrato a San Donato Milanese nel 1997, lasciò in paese ben 11 fratelli.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X