SICUREZZA

Zingarello, i residenti pagano un metronotte

di

AGRIGENTO. Villette estive svaligiate o, ben che vada, con gravi danni a porte blindate e finestre. Misteriosi incendi agli interni delle residenze estive di una farmacista prima e di un commerciante dopo. Zingarello - da mesi ormai - è nel mirino, privilegiato, dei malviventi. Di bande di balordi che, sistematicamente, fanno visita alle case disabitate. Troppa la paura e l'apprensione dei residenti. Abitanti, e componenti del comitato di quartiere denominato "Zingarello da amare", che hanno deciso di dire "basta" alla microcriminalità.

E lo hanno fatto stipulando un contratto con una società di metronotte. Una società che dovrà assicurare la guardia e la vigilanza nelle ore serali e notturne. Già una settantina di famiglie si sono autotassate per raggiungere l'obiettivo "sicurezza". Un numero che, però, sembrerebbe essere destinato a crescere. "La zona è bella, ma abbandonata - ha spiegato ieri Giuseppe Arnone, uno dei componenti del comitato di quartiere - . Abbiamo, in passato, sollecitato più controlli da parte delle forze dell'ordine, specialmente nel periodo invernale quando le residenze non sono vissute. Eppure i colpi continuano a susseguirsi".

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X