SENTENZA

Sotto processo per una rapina ad Aragona: assolto un carabiniere

di

ARAGONA. Assoluzione per non avere commesso il fatto. Quasi quattro anni dopo l'arresto e la sospensione dal servizio il tribunale scagiona un carabiniere, Andrea Mirarchi, 38 anni, originario di Catanzaro, in servizio all'epoca dei fatti alla caserma di Palma, accusato di avere preso parte a una rapina con fucilata in casa di un anziano defunto. La sentenza è stata emessa ieri pomeriggio attorno alle 17 dal collegio di giudici presieduto da Giuseppe Melisenda Giambertoni con a latere Maria Alessandra Tedde e Giancarlo Caruso.

Il militare, difeso dall'avvocato Santo Lucia, era accusato insieme ai fratelli Francesco e Calogero Burgio, 29 e 39 anni, e a una quarta persona mai identificata, di essere entrato il 9 maggio del 2011 nell'abitazione di un anziano, morto da alcuni giorni, per rubare degli oggetti personali e alcune armi regolarmente denunciate. Un vicino di casa, sentendo i rumori, decise di intervenire per mettere in fuga i ladri. Lì trovò quattro persone che stavano portando via le armi e il resto. A quel punto uno di loro afferrò un fucile ad aria compressa, lo puntò contro l'uomo che voleva sventare il furto e sparò contro di lui. Il vicino di casa evitò il colpo e riuscì a fuggire e salvarsi.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X