IL CASO

Canicattì, polemica per le condizioni delle strade: "Devastate dai lavori per la rete idrica"

di

CANICATTI'. Numerose strade urbane interessate da lavori di riparazione della rete idrica, effettuati da Girgenti Acque, attendono da mesi il ripristino del manto stradale danneggiato. Una grave inadempienza questa che procura non soltanto gravi disservizi ad automobilisti, pedoni e residenti delle zone interessate ma comporta un aggravio di spese per le casse comunali a causa delle numerose richieste di risarcimento avanzate da cittadini che subiscono danni, fisici o materiali, proprio a causa della presenza delle ampie e profonde voragini provocate dal mancato ripristino della sede stradale.

Il caso più emblematico, tra i numerosissimi che si registrano in giro per la città, è quello di via Resistenza, nel quartiere Oltreponte dove da oltre quattro mesi la strada presenta pericolose sconnessioni e buche a seguito di un intervento di riparazione della rete idrica effettuato dalla Girgenti Acque. In attesa del ripristino delle condizioni di sicurezza l'amministrazione comunale ha provveduto a delimitare la zona con una transenna metallica che però, a causa della ristretta dimensione della strada, rappresenta un ostacolo alla circolazione stradale e spesso finisce con l'essere trascinata dal vento ai margini della stessa carreggiata. Su questo caso si è registrato l'intervento del consigliere comunale del Partito democratico Antonio Maira, che già dalla scorsa estate aveva sollevato numerose polemiche nei confronti delle modalità con le quali il Comune gestisce il rilascio delle autorizzazioni per effettuare scavi sulle strade urbane.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook