AMMINISTRAZIONE

Assenze sospette al comune di Canicattì, indagini

di
Operatori ecologici nel «mirino». I fatti nei giorni precedenti al Capodanno: la giunta avvierà una serie di accertamenti

CANICATTI'. Strane assenze per malattia nei giorni precedenti al Capodanno ed il comune avvia una serie di accertamenti e controlli per accertare che non si sia trattato invece di un furbo trucchetto per "marcare visita" e godere di qualche giorno di libertà in più a cavallo delle feste.  Ad accendere i riflettori sul caso è stata la stessa amministrazione comunale dopo che la stessa è stata informata di quanto accaduto nei giorni precedenti all'ultimo dell'anno e che ha visto protagonisti diversi operatori che si occupano del servizio di raccolta dei rifiuti in città.

A raccontare la vicenda e ad annunciare una dura presa di posizione da parte della stessa amministrazione comunale nei confronti di eventuali comportamenti scorretti è stato l'assessore comunale all'Ambiente ed al Verde Pubblico, Vincenzo Guarneri. «Secondo quanto ci è stato comunicato - ha dichiarato l'assessore comunale - nei giorni che hanno preceduto il Capodanno una decina di dipendenti hanno presentato al responsabile del cantiere un certificato medico attestante l'impossibilità fisica a lavorare. Questo si è verificato tra il 29 ed il 31 di dicembre ed ha consentito ai lavoratori in questione di rimanere a casa proprio nel ponte di Capodanno. In alcuni casi, tra feste e giorni di malattia, le assenze si sono prolungate anche quattro o cinque giorni".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook