INAIL

Morti sul lavoro nell'Agrigentino, in calo il numero delle vittime

di
Il dato emerge dall'indagine elaborata dagli esperti dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre, sulla base dei dati forniti dall'Istituto

AGRIGENTO. C’è una classifica nazionale, almeno una, in cui essere tra gli ultimi posti, non è poi così male. La provincia di Agrigento infatti, risulta essere all'82esimo posto in Italia per numero di infortuni sul lavoro avvenuti nel 2014. Il dato emerge dall'indagine elaborata dagli esperti dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre sulla base dei dati forniti dall'Inail, l'istituto nazionale per gli infortuni nel mondo del lavoro. Secondo questa lista, infatti, in provincia sono state registrate 3 morti sul lavoro nel periodo tra l'1 gennaio e il 30 novembre del 2014.

Le elaborazioni, nonostante rilevino gli incidenti mortali verificatisi in luogo di lavoro ordinario e quindi escludendo quelli avvenuti in itinere e quelli dovuti alla circolazione stradale, piazzano Agrigento nella parte bassa della lista, preceduta da tutte le province siciliane. Diverso, invece, il dato riguardante l’incidenza della mortalità rispetto alla popolazione lavorativa a livello provinciale. In questo caso Agrigento si trova al 74esimo posto con il 25,1 per cento di indice di incidenza sugli occupati. Dati che sembrano tutto sommato buoni ma che lasciano spazio anche ad alcune riflessioni. Una l’ha fatta il prefetto di Agrigento Nicola Diomede.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook