Porto Empedocle, sulla Festa di San Calogero è allarme truffe

Gli organizzatori avvertono che un gruppo di persone, spacciandosi per componenti del comitato, continua a farsi consegnare soldi illegittimamente. L’appello ai fedeli è stato lanciato sulla pagina Facebook: «Vi preghiamo di donare le offerte solo a chi è autorizzato»

AGRIGENTO. Millantatori truffano i devoti della festa di San Calogero di Porto Empedocle, molto amata da Andrea Camilleri. In queste settimane, viene segnalato che, alcuni approfittandosi dei preparativi della festa, spacciandosi per componenti del comitato, hanno truffato tanti ignari fedeli. Ma non sembra essere il primo anno. «È un problema che è diventato insistente da un paio di anni, forse dovuto alla crisi, e qualcuno cerca di approfittarne» racconta il presidente dell'Associazione San Calogero Eremita dei Portuali, Calogero Prato. Presidente che lancia l'appello: «Consegnate le vostre offerte solo ai rappresentanti del comitato, che si identificano con il tesserino e la tradizionale casacca, oppure donate le promesse al passaggio del Santo per le vie della città».
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X