Viadotto di Licata, Confindustria: l’Anas faccia presto

Agrigento, Archivio

LICATA. Confindustria interviene sul crollo del ponte Petrulla e sollecita l’Anas ad eseguire le verifiche del caso per valutare la possibilità di riaprire la Licata – Ravanusa. A prendere posizione è stato Benito Macchiarola, delegato di Confindustria centro Sicilia in materia di infrastrutture in provincia di Agrigento. “Chiediamo – scrive Macchiarola - che l’Anas si attivi tempestivamente per la verifica strutturale delle parti del ponte Petrulla non interessate dal crollo e provveda alla sostituzione dell’impalcato crollato in modo che il manufatto possa essere immediatamente reso disponibile nel momento in cui la magistratura procederà al dissequestro”. Secondo Confindustria “l’incontro fissato per lunedì tra la Prefettura di Agrigento, i vertici provinciali dell’Anas, la polizia stradale e l’amministrazione comunale di Licata, rappresenta l’occasione per poter assumere decisioni necessarie e urgenti, dando risposte a tutti coloro, cittadini e imprenditori, i quali non possono più mettere a rischio la propria attività o la stessa incolumità fisica a causa di ritardi o inefficienze nell’amministrazione del bene pubblico”.


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook