La morte del sindaco di Raffadali, l’addio di amici e colleghi: «Una persona ricca di umanità»

Agrigento, Archivio

RAFFADALI. “Un appassionato politico, un tenace amministratore, oltre che persona ricca di umanità”. Lo ha detto il deputato nazionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ricordando - ed esprimendo "profondo dispiacere" - l’onorevole Giacomo Di Benedetto. La prematura scomparsa del sindaco di Raffadali ha scioccato non soltanto i suoi concittadini e gli agrigentini, ma soprattutto la classe politica. “Sono addolorato. Ho perso un amico, un collega della politica che ho conosciuto e stimato fin da giovanissimo" - ha detto il presidente provinciale del Patto per il Territorio di Agrigento, Piero Macedonio - . “A nome del partito Democratico della Sicilia - ha detto, invece, Fausto Raciti, segretario regionale del Pd - esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Giacomo Di Benedetto. Siamo di fronte ad una morte improvvisa, ad un profondo dolore”. "Durante gli anni che ha passato al Parlamento regionale - ha ricordato Baldo Gucciardi, presidente del gruppo Pd all'Ars - Di Benedetto ha portato avanti battaglie importanti con la stessa passione che aveva messo in campo nel suo impegno con il sindacato prima e da sindaco di Raffadali poi. La sua scomparsa ci lascia senza parole e con una grande tristezza". "La sua morte priva la Sicilia e il Paese di un amministratore appassionato ed attento - ha detto Davide Faraone, responsabile Welfare del Pd - che aveva messo il suo impegno politico al servizio del sindacato, del Parlamento regionale e del Comune di Raffadali. Ai suoi familiari va l'abbraccio mio e di tutto il partito". "La sua prematura ed improvvisa scomparsa lascia attoniti tutti - ha detto Giuseppe Lupo, presidente della direzione del Pd e deputato regionale -. Va via un grande uomo, che ha sicuramente rappresentato un esempio di bella politica e con cui ho avuto il piacere e l'onore di condividere tante battaglie". Al dolore dei familiari ha partecipato anche il presidente di AnciSicilia e sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. "Sono sconvolto. Insieme abbiamo condiviso tante iniziative. E' stato sempre un uomo disponibile e capace" - ha detto l'ex sindaco di Campobello di Licata, Michele Termini -. "Avevamo avviato un percorso di condivisione delle attività e delle iniziative del distretto turistico valle dei Templi - ha detto il direttore del distretto Vincenzo Camilleri. Oggi, increduli, ricordiamo la sensibilità di Giacomo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook