Emergenza immigrazione, la protesta dei cittadini di Siculiana

SICULIANA. Il consiglio comunale di Siculiana si riunirà stasera in seduta urgente e aperta
per discutere dell'emergenza immigrazione. Lunedì sera, dopo l'arrivo di 144 migranti che sono andati ad aggiungersi ai 356 già presenti nell'ex struttura alberghiera Villa Sikania, i cittadini sono scesi in strada per protestare contro il sindaco Mariella Bruno e la sua amministrazione.
«Nostro malgrado siamo stati invasi e non abbiamo avuto neppure la possibilità di dire no - ha detto il sindaco -. I cittadini devono essere tutelati dallo Stato, invece siamo stati abbandonati. Hanno paura perchè ogni qualvolta c'è uno sbarco a Porto Empedocle, un fiume di migranti poi si riversa nel nostro territorio. Siamo in emergenza è vero, ma non in guerra e nessuno ci può imporre l'accoglienza di così tanti immigrati. Il prefetto - ha concluso Bruno - deve distribuire i migranti in arrivo anche sugli altri paesi dell'Agrigentino. Non c'è solo Siculiana».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X