Acqua, stop all’erogazione in quattro Comuni agrigentini

AGRIGENTO. Erogazione a singhiozzo, per ben tre giorni, in quattro Comuni della Provincia. A Grotte, Racalmuto, Naro e Castrofilippo da ieri arriva poca acqua. A causare lo stop alla distribuzione (o nella migliore delle ipotesi una distribuzione irregolare) è il fatto che il consorzio Tre Sorgenti di Canicattì sta eseguendo dei lavori di manutenzione della rete. Ad annunciarlo, ieri, è stata Girgenti Acque.
“A causa dell’esecuzione di interventi di riparazione alla condotta consortile nei tratti in contrada Cozzo Tondo, Castello D’Angò e Passo Fonduto, il consorzio Tre Sorgenti – si legge in un comunicato stampa di Girgenti Acque - ha interrotto da oggi l’esercizio dell’acquedotto per circa 72 ore, interrompendo, di conseguenza, le forniture idriche ai comuni di Grotte, Racalmuto, Naro e Castrofilippo”.

I disagi, sempre secondo quanto reso noto dalla società che gestisce le risorse idriche nell’agrigentino, potrebbero essere notevoli. “Pur eseguendo tutte le possibili manovre in rete – aggiunge Girgenti Acque - informiamo che si potranno verificare diffusi disservizi all’utenza. Ad ogni buon fine, la distribuzione si normalizzerà dopo il ripristino della regolare fornitura da parte del consorzio Tre Sorgenti e nel rispetto dei necessari tempi tecnici”.

Una volta eseguite le riparazioni, entro domani secondo quanto annunciato da Girgenti Acque, la situazione dovrebbe però normalizzarsi. I residenti dei quattro Comuni interessati dovranno pazientare, però, almeno fino a domani, per tornare ad avere una fornitura regolare dell’acqua. Al massimo da dopodomani l’acqua dovrebbe tornare a sgorgare dai rubinetti delle abitazioni. AAU

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X