A fuoco l’emeroteca del Comune di Favara, distrutto l’archivio dei giornali

FAVARA. Custodita in un locale della scuola media "A. Mendola", l'emeroteca curata dalle dipendenti della biblioteca comunale è stata distrutta da un incendio appiccato dai soliti vandali che non si fermano davanti a nessuno ostacolo, figurarsi davanti a materiali che hanno attinenza con il patrimonio culturale. Rilegati per mese, sono diventati cenere i volumi contenenti i quotidiani "Giornale di Sicilia", "La Sicilia" e "L'Ora" sui quali ogni tanto, soprattutto gli studenti alle prese con la tesi di laurea, chiedevano di accedervi per effettuare delle ricerche. Distrutte anche le raccolte delle gazzette ufficiali (nazionale e regionale) e del mensile "La Mela" pubblicato nei primi anni '90. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e una pattuglia della polizia municipale. Sembra che il fuoco sia stato appiccato a un materasso propagandosi in tutto l'ambiente. Non è la prima volta che i malintenzionati accedono nella scuola di via dei Mille favoriti dal fatto che non è più in funzione da quando, due anni fa, ne fu dichiarata l'instabilità strutturale. Recentemente si sono registrati anche dei furti essendo stati portati via i tubi di rame che adducono l'acqua ai termosifoni. A margine di questa vicenda anche un fatto curioso. Ieri mattina due tecnici donne di Sciacca, invitate dall'Utc a fare un sopralluogo per un eventuale recupero del manufatto, sono state fermate armi in pugno dai carabinieri perché, non potendo aprire i cancelli che erano stati forzati, hanno creduto opportuno entrare scavalcando la recinzione. Dopo la paura, il chiarimento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X