Sciacca, salta la processione della patrona: l’ultima volta è accaduto nel lontano 1977

SCIACCA. La pioggia ha bloccato la processione della Madonna del Soccorso, patrona della città di Sciacca. Non accadeva dal 1977 e anche in quel caso, per il maltempo, la processione è stata rinviata dal mercoledì 2 febbraio alla domenica successiva. Tutto rinviato a oggi, alle 17, condizioni meteo permettendo. Altrimenti sembra inevitabile lo slittamento a domenica prossima, 9 febbraio. Una scelta sofferta quella assunta ieri dall'arciprete, don Carmelo Lo Bue, comunicata ai fedeli poco dopo le 16, un'ora prima dell'orario fissato per l'uscita della "Vara" dalla Basilica. La "Vara", il simulacro e le batterie che vengono portati a spalla dai marinai a piedi nudi hanno un peso complessivo di due tonnellate e mezzo. Una breve riunione, poco prima della 16 di ieri, alla presenza, tra gli altri, del dirigente del commissariato di polizia, Emilio Basile, del sindaco, Fabrizio Di Paola, del comandante della stazione dei carabinieri, Lorenzo Longo, e poi la decisione di rinviare. Di Paola ha portato le notizie apprese dalla Protezione civile sulle previsioni meteo che anche per la serata indicavano pioggia. Oggi, a mezzogiorno, nuova riunione alla quale saranno presenti i marinai, portatori della Madonna, con il presidente della cooperativa Pescatori, Nino Randazzo. Si verificheranno le previsioni meteo del pomeriggio e si deciderà se fare svolgere la processione o rinviarla a domenica 9 febbraio. Il presidente della cooperativa Pescatori, Nino Randazzo, ha chiesto al sindaco di invitare i commercianti a tenere chiusi i negozi durante il passaggio della processione. Oggi è l'ultimo giorno utile per consentire al gruppo di un centinaio di americani giunti da Boston con la statua della Madonna del Soccorso che si venera nella città americana di assistere alla processione e di fare sfilare anche la loro "Vara". Domani, infatti, torneranno in America. "La soluzione che abbiamo adottato è stata nel rispetto del prudenza - dice l'arciprete, don Carmelo Lo Bue - dopo avere consultato la Protezione civile e il centro Meteorologico che davano notizie di pioggia per 24-36 ore. Ricordiamo che i marinai portano la "Vara" a piedi nudi e la pioggia rende tutto più difficile. Noi speriamo di far svolgere la processione domani pomeriggio (ndr, oggi pomeriggio per chi legge), ma faremo una riunione a mezzogiorno per decidere. Si verificheranno le condizioni meteo e si prenderà una decisione". E tra i portatori della Madonna ieri c'è stato chi, come Salvino Maggio, sotto la "Vara" da ben trent'anni, è sbottato affermando che c'era stato un segno da parte della Patrona. "Il giorno che abbiamo sceso la statua - dice - a un certo punto si è bloccata, non riusciva ad andare avanti. Il binario è rimasto fermo per qualche minuto. Non era mai accaduto e io ho all'attivo ben 60 processioni". Delusione ieri tra i fedeli soprattutto per chi oggi, giorno lavorativo, non potrà partecipare alla processione. La scelta del rinvio, però, veniva valutata positivamente per ragioni di sicurezza. La processione della Madonna del Soccorso si svolge a Sciacca dal 1626 per ricordare il miracolo della liberazione della città dalla peste.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook