Si presenta a casa del cognato armato "per vendicare torti subiti", fermato un uomo a Canicattì

Agrigento, Archivio

CANICATTI'. I poliziotti del commissariato di Canicattì hanno posto in stato di fermo l'agricoltore Angelo Amato, 57 anni, che armato di una mazza e due pistole si è presentato a casa del cognato Giuseppe Brunco, in via Francesco Ferrucci, per vendicare presunti torti subiti. L'uomo è stato bloccato in tempo da una pattuglia della polizia, subito dopo che aveva sfondato la porta a vetri del basso dove abita la famiglia Brunco e aver esploso un paio di colpi, forse in aria. Una persona è rimasta ferita da schegge di vetro. Ad Amato, che accusava il cognato di aver usato diserbanti che avrebbero danneggiato il vigneto e l'orto di sua proprietà, i poliziotti qualche tempo fa avevano sequestrato alcune armi. Quelle sequestrate oggi sarebbero clandestine e detenute illegalmente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook