Videosorveglianza a Canicattì, piccoli passi in avanti: al lavoro per attivare la centrale operativa

Agrigento, Archivio

CANICATTI'. Sono ormai al lavoro da qualche giorno i tecnici che stanno dotando il comando della polizia municipale del suo snodo della videosorveglianza presso i locali di contrada Carlino. Dopo le rassicurazioni dei mesi scorsi del sindaco, che aveva ottenuto il "ripescaggio" della polizia locale nella gestione del sistema di videosorveglianza urbana finanziato con i fondi del Pon Sicurezza del Ministero dell'Interno, adesso i tecnici informatici sono al lavoro ed al massimo tra qualche settimana dovrebbero essere in grado di programmare il collaudo della unità di controllo.


Il tutto grazie ad un nuovo ed ulteriore finanziamento di circa centomila euro che consentirà di collegare ed attivare presso il comando la centrale di controllo delle oltre 60 telecamere disseminate sul territorio comunale. Dell'allaccio dovrebbe beneficiare in prospettiva anche il comando della Compagnia Carabinieri che si trova "ospite momentaneo" in contrada Carlino nell'attesa di ritornare nei locali di via Generale Carlo Alberto dalla Chiesa di proprietà di privati che stanno eseguendo radicali e costosi interventi di adeguamento anche antisismico.


La vicenda sembra una "tela di Penelope" se si pensa che il progetto, poi finanziato, era stato redatto dall'allora direttore generale Giuseppe La Greca circa quattro anni fa prevedendo sale operative presso i comandi di polizia locale, carabinieri e polizia di stato. In un secondo momento era stata "cancellata" la postazione dei vigili urbani. Adesso è stata ripristinata. Questo finanziamento ulteriore consentirà un'ulteriore potenziamento e verifica dell'intero sistema sempre nell'attesa del nuovo e definitivo collaudo. Cosa strana infatti alcune volte il sistema va in avaria non riuscendo così a garantire l'"illuminazione" del territorio comunale, dove sono presenti le oltre 60 telecamere, durante le intere 24 ore.


«Su questo ora non posso pronunciarmi - dice il dirigente Diego Peruga della polizia locale con delega ai servizi informatici e telematici - potrò farlo quando sarà attiva la centrale operativa presso il comando di contrada Carlino». Sperando che non ci siano nuove spiacevoli sorprese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook