Auto «impazzita» finisce sul mercato Raffadali, due donne in ospedale

RAFFADALI. Perde il controllo dell'auto e finisce quasi a tutta velocità nel cuore del mercato settimanale. Investe prima alcune bancarelle e poi due signore che stavano passeggiando facendole finire ferite in una scarpata. Ad arrestare la corsa della Ford Fiesta bianca impazzita guidata da una donna quarantenne di Cianciana prima lo schianto contro un cassonetto dei rifiuti in via E3 e poi il ribaltamento dell'auto giù in un dirupo.  Tragedia sfiorata ieri mattina a Raffadali, in via D'Alessandro, dove ogni mercoledì dalle otto all'una si svolge il mercato settimanale. Poteva finire peggio per le due donne colpite e trascinate dall'auto partita dalla via Toscana e impazzita in discesa dopo un guasto meccanico, come avrebbero poi accertato i carabinieri della locale stazione, diretti dal maresciallo Gerlando Montana, intervenuti per i rilievi di rito sul luogo dell'incidente dove hanno raccolto anche diverse testimonianze tra i presenti.


Le due signore investite - una badante romena e un'emigrata raffadalese di 45 anni che era al mercato con marito e figlio rimasti illesi - hanno riportato varie fratture e contusioni in diverse parti del corpo. Manovre difficili, a causa della confusione e delle numerose bancarelle montate, per le due ambulanze del 118 che hanno poi trasportato le due donne ferite all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Le loro condizioni fortunatamente non sono gravi. È rimasta "miracolosamente" illesa, invece, la conducente dell'auto. Il mezzo è stato comunque sottoposto a sequestro per gli accertamenti tecnici e giudiziari.
Pare che a provocare l'incidente sia stato un guasto meccanico alla Ford Fiesta, forse si sono rotti i freni o è rimasto bloccato l'acceleratore. Ma gli investigatori cercheranno anche di capire se ci sia stato anche un possibile errore da parte della donna alla guida dell'auto impazzita.


Intanto, dopo l'incidente, si riaccende la polemica sul sistema e le vie di sicurezza nel mercato settimanale di via D'Alessandro. Diversi cittadini hanno alzato ieri la voce per opporsi al mercato settimanale in pieno centro abitato, chiedendo all'amministrazione comunale di individuare una zona periferica, più agevole e più sicura in caso di necessità per i soccorsi. Ieri non è stato possibile raggiungere telefonicamente il sindaco di Raffadali per avere il suo parere sulla vicenda. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X