Canicattì, trovati morti altri due cani randagi Scatta l’allarme avvelenamento

CANICATTI'. Altri due cani randagi ritrovati morti a poca distanza dal luogo in cui qualche settimana fa vennero ritrovate le carcasse di quattro randagi, morti molto probabilmente per avvelenamento. A fare la scoperta in via Oberdan, nei pressi della "Casa Ruoppolo", sono stati alcuni residenti che hanno immediatamente avvertito l'assessore comunale Vincenzo Guarneri ed i Vigili Urbani. Insieme ai rappresentanti dell'Ufficio Veterinario si è proceduto così immediatamente ad effettuare un sopralluogo nella zona che ha permesso effettivamente di rinvenire le carcasse dei due animali morti che giacevano a pochi metri di distanza l'uno dall'altro. I cani sono stati cosi prelevati e trasportati presso il rifugio sanitario comunale mentre tutta l'area nei pressi del luogo dove sono stati ritrovati i due animali è stata bonificata e sottoposta ad un intervento di disinfestazione. Il timore è quello che anche questi due cani possano essere stati avvelenati come già accaduto nei giorni scorsi ad altri quattro animali. Anche se da questo punto di vista al momento non è stato possibile appurare con certezza le cause della morte dei cani. «Siamo intervenuti subito dopo aver ricevuto la segnalazione da parte dei residenti di alcune abitazioni limitrofe al palazzo disabitato nei pressi del quale sono stati ritrovati i due animali morti - ha dichiarato l'assessore comunale Vincenzo Guarneri -. Dopo aver prelevato le due carcasse abbiamo effettuato anche una perlustrazione dell'area in questione ma non abbiamo ritrovato residui di esche avvelenate. Questo fatto non esclude che i due cani possano essere stati uccisi per mano dell'uomo ma non possiamo scartare neppure l'ipotesi che la loro morte sia avvenuta per cause naturali. L'acuirsi del fenomeno del randagismo in questo ultimo periodo potrebbe far cadere in troppo semplici accostamenti di carattere negativo che vogliono l'uomo dietro alla morte dei cani randagi». Fatto sta che l'attenzione dell'amministrazione comunale proprio nelle ultime settimane è divenuta molto alta sul fronte di questo fenomeno come dimostrano i continui interventi di catturare dei randagi che si susseguono in diverse zone della città. Animali che una volta catturati vengono trattenuti per qualche tempo nel rifugio sanitario dove vengono microchippati e sterilizzati e poi rimessi in libertà. Ieri due cani di grossa taglia che arrecavano fastidio ai passanti sono stati catturati nei pressi della centrale Villa Comunale di viale della Vittoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X