Squadre contro il randagismo a Canicattì, presi i cani che aggredirono una donna

Da ieri è entrata in azione una task force con vigili, veterinari e responsabili del canile di S. Margherita
Agrigento, Archivio

CANICATTI'. Dopo l'episodio della settimana scorsa che ha visto il ferimento di una donna, aggredita da un cane di un branco di randagi in via Mario Saetta, in città è tornata ad essere alta l'attenzione nei confronti del problema randagismo. Da ieri infatti una vera e propria task force sta setacciando le zone dove è segnalata una maggiore presenza di cani randagi con l'obiettivo di preservare la sicurezza dei residenti ma anche la salute degli stessi animali. Le squadre speciali, coordinate dall'assessore comunale all'Igiene Vincenzo Guarneri, sono composte da diversi rappresentati dei Vigili Urbani, medici veterinari e responsabili del canile comunale di Santa Margherita Belice dove i randagi catturati vengono trasferiti e dove ricevono assistenza e vengono sottoposti a tutti gli accertamenti necessari.

IL SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X