Campobello di Licata, trovato il cadavere di un uomo

Il corpo, scoperto in contrada Fondachello, presentava la ferita di un'arma da fuoco. Si tratterebbe di un rumeno

CAMPOBELLO DI LICATA. Un uomo con una ferita d'arma da fuoco alla testa è stato ritrovato in contrada Fondachello, nelle campagne di Campobello di Licata (Agrigento). Si tratterebbe di un quarantenne, che non ha documenti addosso, ma secondo chi lo ha conosciuto si tratterebbe di un romeno.  Il cadavere è stato trovato, su una strada asfaltata, da alcuni giovani che stavano transitando in macchina. Secondo gli investigatori è probabile che il quarantenne, vestito da contadino, sia stato ucciso altrove e poi scaricato lungo la strada di campagna. Il pubblico ministero della procura di Agrigento, che si sta occupando del fascicolo, è Giacomo Forte. Sul posto si sono recati anche i carabinieri del reparto operativo di Agrigento.


AUTOPSIA. La morte del quarantenne ritrovato in contrada Fondachello, a Campobello di Licata (Ag), risale alla mattina di ieri. Lo ha accertato il medico legale durante l'ispezione cadaverica. I carabinieri, nel tentativo di identificare la vittima, hanno preso le impronte digitali per appurare se sia schedata. Intanto, sono state controllate le denunce di scomparsa dell'Agrigentino: non mancherebbero all'appello né abitanti della zona, né tanto meno romeni. Secondo il medico legale e i carabinieri, l'uomo sarebbe stato stato assassinato quasi certamente con un colpo di pistola e il proiettile dovrebbe essere ancora all'interno della scatola cranica. Non è escluso, però, per la forma della ferita che possa essere stato colpito con un colpo di piccone. A fare luce sulle modalità del delitto sarà l'autopsia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X