Mafia, operazione «Alisciannira»: rinvio a giudizio per otto

Il pm della Dda, Fici, ha emesso le ordinanze. Quattro sono stati già arrestati nel blitz dei carabinieri, altri quattro sono liberi

AGRIGENTO. Il pm della Dda, Giuseppe Fici, ha chiesto il rinvio a giudizio per i quattro arrestati nel blitz antimafia «Alisciannira» dei carabinieri del reparto operativo di Agrigento e per i 4 indagati rimasti liberi. In carcere, dal 25 luglio, c'è Gaetano Sedita, 70 anni; ai domiciliari Giuseppe Comparetto, di 86 anni, e Domenico Ligammari, di 76. Il quarto destinatario del provvedimento restrittivo, Pietro Perzia, 67 anni, è, invece, irreperibile, perchè emigrato da tempo all'estero. Gli indagati rimasti liberi sono, invece, Giuseppe Caltagirone, 62 anni; Stefano Canzoneri, 66 anni; Santo Pillitteri, 73 anni; e Felice Scaglione, 82 anni, tutti di Alessandria della Rocca (Ag).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X