Lampedusa, confermato il sequestro per l'ex capo dell'Utc

Oltre cento mila euro tolti a Giuseppe Gabriele. La decisione del Riesame nell'ambito di una inchiesta su presunte tangenti pagate a tecnici e dirigenti del Comune in cambio di licenze edilizie
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. I giudici del Riesame di Palermo (presidente Melisenda Giambertoni, a latere Infantino e Contini) hanno confermato il sequestro di 112 mila euro nei confronti dell'ex capo dell'Utc di Lampedusa, Giuseppe Gabriele. Il sequestro era stato disposto al termine di una perquisizione ordinata dalla Procura di Agrigento nell'ambito di una inchiesta su presunte tangenti pagate a tecnici e dirigenti del Comune di Lampedusa in cambio di licenze edilizie.
La decisione del Riesame arriva dopo che la sesta sezione della corte di Cassazione aveva annullato, con rinvio ad altro collegio, l'ordinanza del tribunale della libertà che aveva convalidato il sequestro del denaro, trovato in un cassetto dell'ufficio di Gabriele.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X