Racalmuto, trovati i soldi per poter riaprire il teatro

Arriverà un finanziamento pari a 50 mila euro per sistemare le uscite di sicurezza e gli impianti antincendio della struttura
Agrigento, Archivio

RACALMUTO. Riaprirà. E questa volta non soltanto - così per come è stato nei mesi passati - per la visita del ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri. Ma riaprirà e sarà definitivamente restituito alla collettività e al suo destino: ospitare piece teatrali, musical, rappresentazioni. È il teatro Regina Margherita di Racalmuto, il teatro tanto caro allo scrittore Leonardo Sciascia. Nella serata di mercoledì, alla Prefettura di Palermo, alla presenza del commissario prefettizio Filippo Romano, dopo una apposita commissione, è stato finanziato, dal Pon Sicurezza, il ripristino della sicurezza del teatro Regina Margherita. A Racalmuto arriverà un finanziamento pari a 50 mila euro per sistemare le uscite di sicurezza e gli impianti antincendio della struttura. Il teatro, privo di certificazione anticendio, negli anni passati, era rimasto aperto solo perché i sindaci che si sono succeduti se ne erano assunti la responsabilità. Non lo ha fatto però il commissario straordinario, funzionario della Regione, Giuseppe Petralia, insediatosi dopo le dimissioni del sindaco Salvatore Petrotto. Petralia ha chiuso il teatro ed ha cancellato il cartellone della stagione artistica 2011-2012. La commissione prefettizia, composta dai prefetti Filippo Romano, Enrico Galeani ed Emilio Saverio Buda, hanno cercato, e continuano a farlo, di velocizzare l'iter, alquanto complicato, per rimettere in sicurezza e riaprire il teatro.


C.R.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X