Prostituta uccisa: il pm ricostruisce la dinamica

Secondo l'accusa Mohamed Juda, l'algerino di 21 anni, il principale indiziato, in compagnia di altri due nordafricani, si sarebbe recato in casa delle prostitute e, probabilmente, dopo essersi intrattenuti con le donne, le hanno rapinate, e durante il colpo la donna, forse spinta o scivolata, sarebbe caduta da un'altezza di 7 metri
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Mohamed Juda, l'algerino di 21 anni, indiziato della rapina in danno della prostituta colombiana Vanessa Candelo Arroyo, 25 anni, ritrovata cadavere in un vicolo di salita Damareta, ad Agrigento, davanti al Gip Luisa Turco si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il Pm Antonella Pandolfi ha chiesto la convalida del fermo e la custodia in carcere. Il gip si è riservato di decidere e lo farà nelle prossime ore.

Intanto, l'accusa ha ricostruito quanto è accaduto una settimana fa: l'algerino, in compagnia di altri due nordafricani, si sarebbe recato in casa delle prostitute e, probabilmente, dopo essersi intrattenuti con le donne, le hanno rapinate. Dalla casa mancherebbero una collana d'oro e 50 euro. Durante la rapina, fra il fuggi fuggi delle donne, la colombiana, forse perchè spinta o perchè, nel tentativo di chiedere aiuto si sarebbe piegata troppo, è caduta dalla
finestra da un'altezza di 7 metri. L'algerino è indiziato di rapina, violazione di domicilio e porto abusivo di coltello.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X