Agrigento
Speciali
Tutte le sezioni
Loading
SERIE A2

Basket, per la Fortitudo Agrigento trasferta amara a Scafati

di

Sconfitta esterna per la MRinnovabili Agrigento che perde sul parquet di Scafati (90-73) e vede sfumare la possibilità di agganciare la vetta della classifica dopo la sconfitta di Biella a Latina. Parte meglio Agrigento con Easley e Chiarastella a firmare il 6-10 al minuto 4’22’’, Scafati però viene caricata dalla vena realizzativa di Stephens che mette 10 punti nei primi 7’ e firma il maxi break di 12-0 per i campani (18-10 al 6’33’’). La MRinnovabili è completamente «tradita» dalla prestazione di James (19,7 di media punti in stagione) che all’intervallo è a -9 di valutazione, senza punti a referto e con 0/6 dal campo e 3 perse. Sono Pepe e Easley a tenere in partita Agrigento (13 punti a testa a metà gara), ma la Givova, trascinata da Stephens (16 più 3 rimbalzi 2 stoppate e 20 di valutazione) e da una buona prova di squadra (72 di valutazione, 20/36 dal campo), raggiunge il massimo vantaggio all’intervallo sul 50-36 (9 a testa anche per Rossato e Frazier). Dopo la pausa lunga ti aspetti la reazione del quintetto guidato da coach Cagnardi, invece è ancora Scafati a continuare a salire di giri. Ambrosin (50-38 al 21’48’’) e Easley (52-40 22’55’’) provano a tenere a galla Agrigento ma sono Rossato, Stephens e Portannase, guidati dalla spettacolare regia di Frazier, a firmare il +20 al 24’40’’ (62-42). James non rientra sul parquet, dopo non aver inciso per 19’54’’ (0 punti, 0/9 dal campo, 3 perse, -7 di valutazione), e il quarto si chiude sul 74-55 dopo una tripla di Portannese, con la MRinnovabili che prova in due occasioni a tornare in scia, con due 5-0 di mini break firmati da Ambrosin con Pepe e Di Nicolao. L’ultimo periodo si apre con Crow e Portannese che firmano il +23 (81-58 a 7’ dal termine) e la partita, praticamente, finisce qui con Scafati che riesce a ribaltare anche il -10 dell’andata (77-67) chiudendo sul 90-73 finale nonostante i tentativi di Esley (21 più 9 rimbalzi e 26 di valutazione), Pepe (19) e De Nicolao (13 con 4 assist) di provare a riaprirla senza mai riuscire ad evitare la quinta sconfitta esterna stagionale su otto trasferte per il team del patron Moncada.