stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Italia Viva muove i primi passi ad Agrigento e prende tempo sui candidati
AMMINISTRATIVE

Italia Viva muove i primi passi ad Agrigento e prende tempo sui candidati

di

Prove tecniche di renzismo anche ad Agrigento. Alla coordinatrice provinciale, di recente nominata dopo il congresso di Roma, Natalia Re, è stato affidato l'arduo compito di gettare le basi per il futuro di Italia Viva. Transitata dal Partito democratico, al nuovo movimento fondato dall'ex premier, la Re ha poco più di tre mesi per provare a costruire una lista di candidati da presentare alle prossime amministrative nella città capoluogo. C'è da fare i conti però con una riduzione dei consiglieri comunali eletti e con lo sbarramento del 5 per cento, occorre quindi muovere i passi con estrema prudenza. Ecco perché le prime dichiarazioni della coordinatrice sono caute.

«Ci siamo insediati da pochi giorni, - afferma Natalia Re - è presto per pronunciamenti sicuri in tal senso. Abbiamo la necessità di stringerci intorno alla nostra comunità, che è una comunità aperta, e ragionare insieme sulle opportunità che questa primavera elettorale offre in città ed anche in provincia. Già da questa settimana abbiamo iniziato a mettere a fuoco la situazione. Abbiamo numerosi comitati di Italia Viva nel territorio agrigentino. Inoltre, l'agenda nazionale è fittissima di obiettivi da raggiungere».

Italia Viva, quindi, dovrà provare a bruciare le tappe anche se c'è la consapevolezza che costruire una lista nella città dei templi non sarà per nulla facile. Natalia Re, intanto, ha voluto ringraziare pubblicamente il movimento per l'incarico ricevuto.

«Ho accettato - afferma - con grande senso di responsabilità la nomina a coordinatrice provinciale di Agrigento. Insieme al collega Vito Ferrandelli avrò l'onore e il piacere di muovere i passi nella mia provincia di origine. Italia Viva è la casa di chi crede che qualcosa di bello e nuovo si possa costruire. Senza personalismi con forte senso di squadra andremo avanti con la capacità dì aggregare e di aprirci il più possibile alla società civile - ha spiegato - . Lo ha detto il nostro leader, Matteo Renzi: “non importa da dove veniamo ma dove siamo diretti”. E noi andiamo verso la buona politica. Grazie a chi ha creduto in me, Ettore Rosato e Davide Faraone».

Di sicuro in corsa per le prossime amministrative ci sarà la Lega di Salvini. Il coordinatore provinciale Massimiliano Rosselli aveva fatto intendere che potessero correre con un proprio candidato sindaco. Di recente questa possibilità sta lasciando posto a scelte di coalizione. La Lega infatti potrebbe appoggiare un candidato di centrodestra, in perfetta linea con il progetto politico lanciato dall'attuale presidente della Regione Nello Musumeci. Le parole di Matteo Salvini infatti non lasciano spazio a ripensamenti e sembrano andare proprio in questa direzione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X